10.7.06

W Materazzi. Viva


Islam, musulmani contro Materazzi: "Merita di essere ucciso"
da Google News
"Sporco musulmano": secondo numerosi siti web arabi sarebbe questo l'insulto rivolto da Marco Materazzi a Zinedine Zidane, che ha provocato la violenta reazione del campione francese e la sua espulsione dalla finalissima per la coppa del mondo tra Italia e Francia.
E non è mancata la reazione degli utenti arabi su molti siti. I messaggi di sdegno e rabbia per "la grave offesa recata all'Islam" si contano a centinaia. Addirittura, alcune teste calde sono convinte che "Materazzi merita di essere ucciso", per la grave offesa recata all'Islam.

46 Comments:

Anonymous Anonimo said...

In effetti Zidane avrebbe dovuto sgozzarlo sul posto, così anzichè un cartellino rosso avrebbe ottenuto la giusta comprensione per un atto di ribellione all'arroganza occidentale.
Gianluca...]Stk[

5:22 PM  
Blogger Antonino Virtù said...

La vicenda Materazzi comincia a prendere la stessa piega delle vignette danesi.
Le stesse vignette che pubblicate su un giornale egiziano parecchi mesi prima delle "ondate do sdgegno" erano passate nella più totale indifferenza.
La vicenda Materazzi è leggermente , diversa, ma nonostante la secca e chiara smentita di Zidane, si sobilla e si aizza la folla

7:31 PM  
Anonymous Anonimo said...

Moratti ha deciso stanotte:
Zidane nuovo allenatore dell'Inter. M

9:26 PM  
Anonymous herakleitos said...

Zidane farebbe bene a dimostrarsi campione una volta in più, visto che sul campo gli è riuscito maluccio nel giorno d'addio, dicendo chiaramente che Materazzi non ha insultato l'Islam, onde evitare una caccia all'infedele di cui non c'è bisogno. Si limiti a dire che Materazzi l'ha offeso (e noi, conoscendo il personaggio, ci crederemmo) e che lui ha reagito da guascone. Sarebbe il modo migliore per riparare alla pessima figura.

Saluti

11:21 PM  
Anonymous Anonimo said...

Scusate la rozzezza, ma questi islamici stanno proprio rompendo i coglioni!

12:14 AM  
Anonymous squitto/jeanne said...

marco, che dirti...
ho scritto qualcosa a proposito, sperando nel buon senso, ma hanno tutti ragione: zizou è solo un uomo che ha ceduto nel momento sbagliato ad un istinto sbagliato, e subito gli sciacalli son stati pronti a cogliere la palla del presunto razzismo al balzo.
Non mi preoccupa certo lui, che avrà già riflettuto sul suo gesto, né Materazzi, che SE ha pronunciato quelle accuse dovrebbe essere sanzionato da chi di dovere, bensì coloro che, come avvoltoi ben pronti, manovrano per sfruttare ogni pretesto.
Stiamo attenti.
Mi pare purtroppo però che alla fine si è colpevoli pure senza aver fatto niente, e, se si può evitare di scatenare un putiferio stando attenti a ciò che si dice e che si fa, CHI può riuscire a stare attento a ciò che NON dice e che NON fa?

1:42 AM  
Anonymous Anonimo said...

Allora, Zizou e' un pazzo?Io son dell'idea che un gesto del genere e' stato determinato da una pesante
offesa.-Ma noi non ci preoccupiamo di chi offende o insulta: il nostro problema e'che Zizou doveva prendersi l'insulto e stare zitto; per quale motivo? Se viene insultata mia madre, o mia sorella, o la
mia religione, io spacco la faccia a chi mi offende.- E Zizou, se le cose stanno cosi, ha ragione!!

8:23 AM  
Anonymous squitto said...

bel modo di definirsi civili.
Credevo che gli esseri umani avessero fatto qualche passo avanti da quando avevano i peli e stavano sugli alberi, caro anonimo.
Siccome questi calciatori prendono un sacco di soldi e hanno un indiscutibile ruolo pubblico, non credo che sia troppo chiedere loro di comportarsi civilmente. Purtroppo però, siccome spesso non lo fanno e vengono anche presi ad esempio ecco che escono le persone come te.

11:08 AM  
Anonymous Anonimo said...

Squitto, vai a fare l'anima bella da un'altra parte, che con me non attacca.

11:40 AM  
Anonymous Anonimo said...

Caro Squitto,
non c'e' solo la violenza fisica, c'e' anche quella verbale.-Non puoi sempre pensare di poter dire quello che vuoi e pensare che ti vada sempre liscia: ogni tanto sbatti il grugno contro qualcuno che non la pensa come te.-Adesso, per esempio, mi hai dato della scimmia:
e tu saresti una persona civile? Sei solo un buffone.-

11:43 AM  
Anonymous squitto said...

veramente della scimmia te la sei data da solo, se leggi bene. Io ho parlato genericamente di esseri umani che, se non si comportano da esseri umani CIVILI, tendono ad assomigliare di più ai progenitori.
Per quanto riguarda la violenza verbale, l'ho già detto nel mio primo intervento: su ciò che ha detto Materazzi deve essere fatta chiarezza nelle sedi apposite, e se si dimostrerà che ha detto e cosa, chi di dovere prenderà i provvedimenti opportuni.
Che non mi si venga però a dire che i calciatori sono "nuovi" a mandarsi a questo o a quel paese. Quindi l'intemperanza a questi livelli è intollerabile. Invece mi pare proprio che il trend sia quello di giustificare a tutti i costi l'ingiustificabile (qualunque cosa gli abbia detto Materazzi).
PS: non ho capito cosa dovrebbe attaccare con te, mi pare che tu abbia un animo un po' belluino... siamo mica un po' suscettibili?
Comunque tranquillo, è con me che non attacca, anche perché sono femmina, e i maschi non li picchio.
Saluti

11:59 AM  
Anonymous Anonimo said...

uah uah uah !!!
"su ciò che ha detto Materazzi deve essere fatta chiarezza nelle sedi apposite,".......
evviva, fantastico: naturalmente Materazzi dira'quello che ha ESATTAMENTE
detto....!!! uah, uah, uah, c'e' ancora gente che crede nelle favole...Zizou si e' assunto in prima persona la responsabilita' di quello che ha fatto, e lo ha fatto davanti a tutti...
BEAU GESTE...tanto di cappello a un uomo..... vediamo se Materazzi sapra'
fare altrettanto.-
vero

1:42 PM  
Anonymous squitto said...

qualunque cosa abbia detto, si è limitato a parlato, non ha preso a cornate nessuno.
Je vous salue

1:58 PM  
Anonymous squitto said...

a parlare, je vous prie de m'excuser...

1:59 PM  
Anonymous squitto said...

PS: non è Materazzi che deve dire cosa ha detto, ma chi lo accusa di aver detto qualcosa, che pare che certi abbiano le orecchie lunghe, ma luuuunghe....
allora, siccome l'onere della prova va all'accusa, che certi (SOS racisme, per esempio) dimostrino che quello che pretendono di aver sentito è vero... e poi si vedrà.
Je vous salue nouvellement

2:02 PM  
Anonymous ephrem said...

Anonimo il tuo commento si "commenta" da solo, perdona il bisticcio di parole. Quel che scrivi potrebbe essere anche comprensibile ma non condivisibile, se non fosse che (particolare non trascurabile) tutto ciò si é svolto su un terreno di calcio, in una partita di finale dei campionati del mondo, di fronte a milioni di telespettatori, in uno sport dove ci sono regole precise sulla condotta da mantenere sul campo, non su un qualsiasi marciapiedi di Parigi o Roma.

Giustificare Zidane per quello che ha fatto, vorrebe dire che la stragrande maggioranza delle partite finirebbe a cazzotti pugni e cartellini rossi a gogo.
Beau geste una testata fuori dal contesto del gioco davanti a milioni di spettatori? Tu deliri. Fatti una camomilla o scendi dall'albero, visto che ti sei dato della scimmia da solo...

2:53 PM  
Anonymous Anonimo said...

I soliti italiani razzisti, mammoni e vigliacchi.....non c'e' niente da fare.-
Zizou ha fatto l'unica cosa giusta di tutta quella partita, ha messo a posto, a
modo suo, il furbetto italiano di turno
e, mi dispiace per voi, io non lo biasimo.Al posto suo avrei fatto la stessa cosa.-E adesso basta, mi avete
stufato, consolatevi con la traversa sbagliata dai Francesi, altro che
Italiani Campioni del Mondo.- Campioni di che cosa ? Tricheurs, cheaters...
ecco come ci giudicano gli altri...
quando vado in giro per il mondo mi devo vergognare di essere Italiano,
la prima cosa che sento quando gli
altri si accorgono che sono Italiano
e': " Ah, Italiano? Mafioso, imbroglione,ladro " Bene, continuiamo cosi.-

3:17 PM  
Anonymous Anonimo said...

1) Merci à Monsieur Zidane, extraterrestre du ballon qui aura montré sur un coup de tête qui restera dans les mémoires qu'il était plus qu'un joueur... qu'il était un homme. Laissons Cioran conclure : "l'homme libre ne s'embarrasse de rien, même pas de l'honneur"
2) c'est un grand homme et je pense qu'il s'en sortira grandi quand on aura les details de la provocation ou plutot de l'insulte. Si c'est une insulte raciste alors je dis simplement a Zidane, tu es un homme et tu t'es comporte comme un homme.

3:36 PM  
Anonymous Anonimo said...

3)Je trouve que l'attitude de Zidane est grandiose. Si effecivement materrazi l'a insulte, alors il a reagi comme un HOMME. Peu importe l'enjeu, meme si c'est une finale de coupe du monde qui se dispute sur la "Lune", Zidane fait ce qu'il a a faire pour faire respecter son honneur. L'honneur d'un homme ou d'une femme (il a peut-être insulte son epouse ou sa mere) passe avant tout.

Anche questo si dice di Zizou...
Con vostra buona pace

3:37 PM  
Blogger vfiore said...

si, vabbe'. a parte che mi pare che la traversa l'ha presa l'italia, cerchiamo di destrutturare la storia degli insulti.

prima cosa: se qualcuno si scandalizza perche' in campo ci si dice cose che in societa' non stanno bene, evidentemente non ha mai giocato a calcio, a rugby, a basket, a biglie... Questo non autorizza a prendere la gente a calci o a testate: soprattutto un campione o presunto tale, modello di virtu' e valori o presunto tale, deve essere e mantenersi superiore. invece zidane non e' nuovo a queste reazioni, e il fatto che si prenda la responsabilita' della sua reazione mi pare il minimo, e non un particolare segno di superiorita' o moralita' o un motivo per incensarlo. per quest'ultimo, sarebbe servita una reazione composta al (per ora presunto) insulto.

seconda cosa, il solito clamore polit-correct e scuoti-manette sul presunto insulto religioso: anche sorvolando sul fatto che se mi dicono "sporco cattolico" non reagisco prendendo a calci o a testate, non si capisce perche' "sporco musulmano" debba configurare inchieste della magistratura o fatwas di imam di mezzo mondo. ricominciamo con la storia delle vignette ? non e' possibile. se si continua cosi', molto presto bisognera' stare attenti a dire 'stronzo' perche' si offendono i proctologi, 'troia' perche si offendono le passeggiatrici, 'coglione' perche si risentono gli andrologi.

ciao - vincenzo

4:17 PM  
Blogger vfiore said...

p.s. quanto alla "grandiosita' " del gesto di zidane di cui al commento prima del mio, si commenta da sola. e' sulla stessa linea del bullismo da periferia o del delitto d'onore (magari quello musulmano). V.

4:19 PM  
Blogger harry said...

Non mi piace il titolo: insomma, dire "sporco musulmano" è una cosa lecita? Lasciamo stare le risposte dei fanatici sull'uccidere Materazzi. Ma "sporco musulmano" non rientra nel novero della libertà d'opinione, piuttosto in quella dell'insulto. Se mi dicessero "sporco cattolico" non ne sarei entusiasta.

5:43 PM  
Anonymous Astrolabio said...

o bhe, ci dovrebbe essere pure libertà d'insulto, che è anch'essa libertà di opinione.

Cioè, quando allo stadio partono i cori "il figlio di galliani è un travestito" che si fa una multa a tutta la curva? o si giustificano le risse da stadio perchè una tifoseria ha fatot un coro sgarbato?

9:21 PM  
Blogger Frank Morris said...

Innanzitutto l'offesa potrebbe essere stata generata a sua volta da qualcosa detto da Zidane. Secondo mi sembra ASSURDO voler far passare sempre Materazzi per il cattivo di turno quando è stato Zidane a dare la capocciata (nessuna frase la può giustificare)!! Zidane si deve scusare, non Materazzi!!!
Se succedeva il contrario qualcuno si sarebbe mai chiesto delle provocazioni? Non credo, perchè Marco è considerato un kiler mentre Zidane l'amichetto di Blatter deve per forza avere la faccia pulita.
Allora Totti e De Rossi non sono stati provocati?


ps Cossiga ridicolo subito contro Materazzi senza nemmeno averlo ascoltato.

2:29 AM  
Anonymous Anonimo said...

Mi pare di capire che si pretendono due cose:
1) liberta' di insulto; io posso andare in giro per il campo di calcio insultando a mio piacimento e come meglio credo, chiunque mi passi davanti.-Naturalmente l'insultato DEVE stare zitto e DEVE far finta di niente, perche', se risponde, diventa automaticamente un violento.-
2)chi insulta va sempre giustificato, perche' il calcio e' fatto cosi': a nessuno viene il dubbio che questo atteggiamento sia sbagliato? Per quale motivo si deve insultare?
Sono convinto che correttezza e fair play siano alla base di un incontro sportivo: per fare un esempio, nel basket , o nel tennis, non ho mai visto quello che succede in un campo di calcio: il calcio sta diventando una sorta di happening dove viene premiato
il piu' furbo.-Per dirne una, vedere quei giocatori che si buttano a terra ululando e poi dopo cinque minuti corrono e saltano piu' di prima, tutti contenti perche hanno "guadagnato"
una punizione, beh, lasciatemelo dire,
e' una cosa che fa veramente schifo.-
Questo non e' sport, siamo ai limiti del wrestling, sta diventando una buffonata.-

8:27 AM  
Anonymous flo said...

se veramente Materazzi ha detto "sporco musulmano", Zidane, con quel gesto, si è soltanto abbassato al suo livello, anzi, si è "affossato". Personalmente non credo che Materazzi (pur conoscendo il soggetto) abbia proferito quanto gli viene attribuito; credo, al contrario, che sia la solita strumentalizzazione, per giustificare un comportamento che GIUSTIFICAZIONI NON PUò AVERE, in nessun modo e per nessuna ragione!
Ad ogni modo, come qualcuno ha giustamente già fatto osservare, qui si fa il processo a Materazzi in quanto presunto istigatore di Zizou. Come mai lo stesso tipo di "inquisizione" non è stata fatta anche contro i provocatori (perchè ci sono sicuramente stati) di De Rossi e Totti???

10:18 AM  
Anonymous flo said...

ed aggiungo: ho praticato sport a livello agonistico. Ho ricevuto sotto rete insulti di ogni tipo, rivolti a me personalmente, a mia madre ed un pò a tutto il mio clan familiare. Eppure.... non ho mai preso a testate, nè a pugni, nè a calci nessuno. Mi sono limitata a far finta di non sentire e a continuare a giocare. Se Zidane fosse stato veramente un giocatore, uno sportivo, un "signore", avrebbe continuato la partita, avrebbe segnato il rigore che è stato sbalgiato ed avrebbe portato sicuramente la sua nazione (che probabilmente se lo meritava più di noi) sul podio più alto dei mondiali. Eppure così non è stato. Non sminuiamo la gravità delle sue azioni nascondendoci dietro alle parole (cretine, sempre che siano state dette) di Materazzi e non spostiamo l'attenzione. Ma soprattutto, non facciamo del vittimismo inutile. Povero Zidane, povera Francia. A casa mia si dice... "chi è causa del suo mal pianga sè stesso...".

10:24 AM  
Anonymous nome in codice "betulla" said...

Materazzi si è comportato come il tipico itagliota; provocatore nato, prima getta il sasso, poi nasconde la mano. E poi, che pena Buffon, come alle elementari va a fare la spia...
Grande Zidane, il migliore a questi ultimi campionati.

11:04 AM  
Blogger harry said...

Scusate, non si tratta di prendere le difese di un calciatore stronzo o dell'altro, o di giustificare il comportamento dell'uno o dell'altro. Io ponevo una domanda semplice semplice a Marco (Taradash): definire "sporco musulmano", o "sporco cattolico", o "sporco ebreo" un'altra persona è lecito e merita il "Viva" del titolo?

1:13 PM  
Anonymous squitto said...

Harry, il senso dell'articolo di Marco credo comunque fosse diverso: indipendentemente da ciò che Materazzi ha detto, e indipendentemente dall'inconsulta reazione di Zizou, il problema è vedere come e quanto siano pronti certi folli a cavalcare subito il destriero della causa islamica; secondo me è più che evidente CHI siano i veri razzisti, che menano fatwe a destra e a manca anche su persone e fatti che magari non c'entrano niente. Non pare che Materazzi abbia detto quanto si asserisce, ma guarda, anche se fosse, ti faccio presente che "loro" dello sporco cattolico (anche se in senso figurato, ma ben efficace) ce lo stanno già dando tutti i giorni e noi non li stiamo prendendo a testate affatto, anzi sono loro che spesso le tagliano, le teste, ma quelle degli altri.
Quindi questo post non era tanto per condannare Zizou o assolverlo, bensì per sottolineare quanto tutto viene strumentalizzato dai soliti noti (come giustamente diceva Antonino in uno dei primi interventi).

4:44 PM  
Anonymous Anonimo said...

Anonymous sei proprio un ignorante imbecille, se non sei contento di essere italiano e schifi la tua terra vaffanculo dall'italia che gente come te non abbiamo bisogno,bisogna essere umani e civili e non fare la guerra, se esiste la guerra è perchè ci sono imbecilli come te che la vogliono fare!!!Adesso puoi scrivere quello che vuoi.... mi puoi insultare anche.... di sicuro non sono un coglione come te e Zidane da ricorrere alla violenza...di sicuro non ti risponderò perchè non me ne frega un cazzo di quello che dici... sono solo di passaggio in questo sito ma ricordati che sei un cogliooooooooooneeeeeeee!!!!

7:01 PM  
Anonymous Anonimo said...

sono sempre io.... volevo dire che mi riferisco a quell'anonymous che ha fatto questo commento sopra

(I soliti italiani razzisti, mammoni e vigliacchi.....non c'e' niente da fare.-
Zizou ha fatto l'unica cosa giusta di tutta quella partita, ha messo a posto, a
modo suo, il furbetto italiano di turno
e, mi dispiace per voi, io non lo biasimo.Al posto suo avrei fatto la stessa cosa.-E adesso basta, mi avete
stufato, consolatevi con la traversa sbagliata dai Francesi, altro che
Italiani Campioni del Mondo.- Campioni di che cosa ? Tricheurs, cheaters...
ecco come ci giudicano gli altri...
quando vado in giro per il mondo mi devo vergognare di essere Italiano,
la prima cosa che sento quando gli
altri si accorgono che sono Italiano
e': " Ah, Italiano? Mafioso, imbroglione,ladro " Bene, continuiamo cosi.-

di nuovo sei un cogliooooone!!!

7:12 PM  
Anonymous Anonimo said...

voglio dire un'ultima cosa... Materazzi avrà anche fatto un insulto ma non si condanna così una persona umana anche se ha fatto una sbaglio... le parole possiamo anche cancellarle dalla nostra mente e di certo si può perdonare, il perdono non lo accettò solo quando si ammazza una persona umana, io non sono razzista ed amo tutte le culture rispetto tutte le culture perchè siamo esseri umani ed amo il prossimo... ma di sicuro non amo gente come te che schifa la sua terra solo per quello che gli si dice, e ricordati che schifando la tua terra dai un insulto anche alla tua famiglia che sono italiani anche loro, e non penso che questo ti farebbe piacere!!!

comunque ti ripeto che sei un cogliooooooooooneeeeeeeeee!!!!!!!

7:31 PM  
Anonymous Anonimo said...

Caro anonimous,
hai gli occhi foderati di prosciutto, oltre ad essere un autoritario, razzista, violento, e, non vorrei sbagliarmi, anche un poco maleducato.-
La mamma non ti ha insegnato che le
brutte parole non si dicono?
Ahi ahi ahi, ma, tutto sommato, sei un simpaticone, un po' rozzo, ma, sicuramente, verace e genuino.-
Il problema, se non l'hai capito, e' semplice: non sono io che schifo la mia terra, sono gli altri.-
Io prendo semplicemente nota del problema, che, chiaramente, e' determinato da gente come te, intollerante e prepotente.-
Non e' che per caso hai ricevuto una testata pure tu?

8:25 AM  
Anonymous Anonimo said...

Zinedine Zidane: No, never. There was nothing beforehand and nothing in the match until he started pulling my jersey.

He grabbed my shirt and I told him to stop. I told him if he wanted I'd swap it with him at the end of the match.

That is when he said some very hard words, which were harder than gestures. He repeated them several times. It all happened very quickly and he spoke about things which hurt me deep down.

Interviewer: Everyone wants to know exactly what he said...

Zinedine Zidane: They were very serious things, very personal things.

Interviewer: About your mother and your sister?

Zinedine Zidane: Yes. They were very hard words. You hear them once and you try to move away.

But then you hear them twice, and then a third time... I am a man and some words are harder to hear than actions. I would rather have taken a blow to the face than hear that.

8:56 AM  
Anonymous Anonimo said...

zidane ha confessato che materazzi non l'ha chiamato figlio di terrorista... come vedete chi ha messo in giro queste parole è stata la fottuta stampa inglese '' "The Guardian" e penso proprio che materazzi dovrebbe fargli causa per queste parole riportate al mondo intero!!
Fottuti inglesi!!!!

6:15 PM  
Blogger Mar said...

A parte che nel calcio e' severamente vietato prendere a testate i giocatori qualunque sia l'offesa o la squadra. Ma Zizou' certe regole non le ricorda. Poteva rimanere sino alla fine e magari vincere la coppa (SEcondo me Trezeguet avrebbe lo stesso sbagliato il rigore ma la sciamo perdere questo!). Vorrrei sapere come si puo' giustificare il gesto di Zidane e non lo sputo di Totti o La gomitata di De Rossi. Sicuramente anche loro sono stati insultati e provocati, ma io sono d'accordo con le giornate di squalifica. Non si capisce perche' con Zidane sia nato un caso politico o europeo, vogliamo scommettere che se fosse stato un giocatore italiano non ci sarebbe stato tutto questo casino (per esempio Del piero (Ma sicuramente non sarebbe successo con del Piero))!!!!!!!!! Sicuramente in Italia o negli altri Paesi avrebbero condannato l'italiano. Strano che per un francese non succeda la stessa cosa ma si cerchi la GIUSTIFICAZIONE. A comunque io scrivo il mio nome caro Anonimous

Bye BYe

12:22 PM  
Anonymous Ermete said...

facile facile:
1) se Mat non avesse insultato Zizou, non sarebbe successo niente.-

E' una cosa talmente semplice e lapalissiana che non riesco a capire
come sia possibile ancora insistere su questo argomento.-

In PRIMA istanza Mat non avrebbe dovuto insultare Zizou.-Perche' lo ha fatto?-
Non c'e' nessuna giustificazione per questo.-Non e' giustificabile dire
che nel calcio si fa cosi'.-Qualcuno dovrebbe spiegarmi, in buon Italiano,
per quale motivo e' giustificato chi insulta e va condannato chi reagisce.-
E basta con questa storia di Italiani e Francesi, mi avete rotto le scatole.-
Qui in primo luogo siamo Europei !!!
Anzi, prima ancora che Europei, siamo
Uomini, da rispettare.-In base a quale distorto ragionamento pensate che dire " A te e a quella tr... di tua sorella" sia una cosa accettabile?Da prendere con il sorriso sulle labbra? E ancora,
se vi sta bene apostrofare un Uomo in quella maniera, perche' poi ululate quando l'insultato reagisce?
Mat stava scherzando? Bene, allora
anche Zizou scherzava, voleva dargli
un buffetto amichevole e ridanciano,
e lo vogliamo condannare solo per
questo?
E, a proposito del nome, questo ti va bene?A cosa serve il nome? Non ti bastano le idee? Le idee non hanno un nome attaccato, vivono da sole nella mente degli Uomini, e, ogni tanto , vengono fuori.-

3:20 PM  
Anonymous flo said...

carissimo ermete,
se il tuo ragionamento fosse giusto, ogni volta che qualcuno in automobile grida un insulto o mi prende a male parole, dovrei scendere e prenderlo a testate? Nessuno qui dice che Materazzi si sia comportato bene (se veramente ha detto ciò che gli si attribuisce), ma fissiamo quelli che - a mio modesto parere - sono i punti fondamentali della questione: 1. hai mai pensato che Materazzi, sempre che l'abbia fatto, possa non essere stato quello che ha fatto partire l'escalation di stupidate commesse domenica sera?
2. Non poniamo sullo stesso piano un insulto ed una testata, perchè non c'è assolutamente equivalenza tra le due cose, per quanto siano entrambe sbagliate; 3. non mi pare che Zidane sia nuovo a certi ... comportamenti; 4. dubito fortemente che ZIdane non abbia mai utilizzato, in tutta la sua carriere, epiteti coloriti nei confronti di colleghi e affini.
In sostanza: piantiamola di giustificare il comportamento del capitano francese, che, a parer mio, deve solo vergognarsi, stare zitto e riconoscere di aver sbagliato senza girare troppo la questione per il verso che fa più comodo a lui.
In secondo luogo: se Materazzi ha sbagliato verrà punito con giornate di esplusione ed una multa (irrisoria) di 3.300 euro.
Si spera che, in entrambe i casi, se la colpevolezza dei responsabili viene provata e punita (per Zidane non ci possono essere dubbi in tal senso) non si usino, in futuro due pesi e due misure: chi sbaglia paga, indipendentemente dal colore della maglietta che porta.

4:17 PM  
Anonymous Ermete said...

Credo che ogni parola sia inutile...
Se io offendo un uomo per il colore della sua pelle, e quell'uomo mi da un pugno, chi ha ragione?
Se io offendo un uomo deridendolo per la religione da lui professata e quell'uomo mi da un pugno, chi ha ragione?
Se io offendo e insulto i familiari di un uomo e quell'uomo mi da un pugno, chi ha ragione?
Chi e' che puo' decidere, a priori, cosa offende un uomo e cosa NON offende un uomo?
Io , dall'inizio, non ho parlato di Zidane CALCIATORE, sto parlando di Zidane UOMO.- Il calcio non c'entra niente con questa storia.-
Qui c'e' una persona che ha insultato un'altra persona, e quest'altra persona ha reagito.-Qualcuno ha mai sentito parlare di "Occhio per occhio e dente per dente"? Oppure di "Non fare agli altri quello che non vorresti fatto a te"?.-Il punto e' che quando si supera la linea, quando si passa il limite,
le conseguenze possono essere pesanti:in primo luogo SI DEVE avere, rispetto per gli altri.-A maggior ragione il rispetto per gli altri (colleghi calciatori, in questo caso)
DEVE esistere in un campo di calcio:
pensate per un attimo ad un incontro di calcio giocato bene, in maniera pulita,
senza insulti, sgambetti o gente che si rotola per terra per "guadagnare" la punizione.-Ho gia' detto, ci sono altri sport che vengono regolarmente giocati e dove nessuno si insulta.- Sarebbe ora che anche nel calcio si cambiasse atteggiamento: il calcio deve essere uno sport corretto e leale, non un incontro di gladiatori.-

5:00 PM  
Anonymous Flo said...

x Ermete: condivido pienamente quanto sostieni circa la necessità del cambio di atteggiamento nel calcio italiano, che - personalmente - non considero nemmeno più uno sport, ma un semplice "show". Certi calciatori dovrebbero imparare cosa sia veramente lo sport dai rugbisti, che si insultano, gridano, si ammassano l'uno sull'altro alla ricerca dell'ovale, con il solo scopo di andare in metà e non quello di far colpo sulla "velina" del momento. E alla fine della partita, immancabile arriva il "terzo tempo", dove la preoccupazione più grande è chi porta la birra e la salamella. E questo succede in serie A, come nelle squadre degli under 11 (eccezion fatta per la birra!).
D'altro canto il tuo intervento non mi trova d'accordo per quanto concerne la legge del taglione che tu tanto animatamente "promuovi" e pubblicizzi. Se tutti seguissero il tuo ragionamento, vigerebbe il principio (tanto ripugnante, per i moderni ordinamenti giuridici e per ogni aggregato sociale) del "farsi giustizia da sè". Comprenderai benissimo che una cosa del genere non è in alcun modo - e per nessuna ragione - accettabile. Nessuno discute che Materazzi possa aver sbagliato; questo - sempre che, lo ribadisco, il difensore abbia realmente insultato Zidane - è un grave errore, una scorrettezza, una bassezza. Chiamalo come vuoi. Ma l'aver raccolto la provocazione, fa di Zizou un uomo se non peggiore del nostro campione, quanto meno posto sullo stesso livello, che, concedimelo, è molto basso. Personalmente resto dell'idea che non si possa rispondere ad un insulto con una testata. Persino nel concetto di legittima difesa esiste (perdonami l'azzardato paragone) della proporzionalità tra offesa e difesa. Quand'anche non considerassi il gesto di Zidane più grave di quello di Materazzi, non puoi comunque arrivare nè ad accettarlo, nè, tantomeno, ad avallarlo. Varrebbe a destituire di ogni legittimità la ragion d'essere del sistema giudiziario in ogni società moderna. Ognuno si faccia giustizia come vuole, anche a testate!

5:52 PM  
Anonymous Anonimo said...

Non si dovrebbe giudicare un uomo da sporadici sbagli, ma dalla condotta solita: zidane è solitamente coretto, materazzi non ha mai in campo rispetto per l'avversario: chedetelo a sheva

Italiano felicemente campione del mondo ma obbiettivo

3:03 PM  
Anonymous flo said...

caro anonimo,
se però con quei quattro sporadici sbagli mando all'ospedale quattro persone, perdonami, ma il "solitamente corretto" inizia a preoccuparmi. Ribadisco: Materazzi probabilmente ha un cervello piccolo piccolo se davvero si è comportato come dicono (io non ne dubito più a questo punto), ma questo non giustifica nessuna rappresaglia. Se si è veramente comportato in maniera ignobile, Zidane poteva rispondere a tono, invece di prendere la situazione ... "di testa"...!!

Italiana non del tutto felice di essere campione del mondo, ma pur sempre obiettiva...!

4:14 PM  
Anonymous Anonimo said...

Non è la prima volta che Zidane sfocia in reazioni violente, questa è stata l'ennesima e dopo la vergognosa figura qualcuno gli avrà consigliato bene di tirare in ballo madre e sorella...troppo comodo...Materassi l'avrà pure provocato o prima è stato provocato, la posta in gioco era altissima, i nervi di Zidane sono crollati, povero sciocco. ed è uscito il delinquente che c'è in lui..
F O R Z A I T A L I A
platinì PRRRRRRRRRRRRRRRR

12:27 PM  
Anonymous Ermete said...

GIUSTIZIA E' FATTA !!!!
Due giornate a Materazzi.....
secondo me troppo poco, dovevano
dargliene di piu'...pero' il
principio e' salvo... d'ora in poi
bisognera' stare piu' attenti a quello
che si dice in campo.-

7:59 AM  
Anonymous Anonimo said...

I really enjoyed looking at your site, I found it very helpful indeed, keep up the good work.
»

3:28 AM  

Posta un commento

<< Home