21.7.06

Governo: Taradash, Fiducia o non fiducia la Cdl voti no


La decisione del consiglio dei ministri di chiedere (se necessario, quindi di chiedere) la fiducia al Senato sul rifinanziamento della missione in Afgahanistan, è un atto di saggezza e di responsabilità da parte del Governo. Non avere una maggioranza autonoma sulla politica estera sarebbe infatti condizione sufficiente e necessaria per le dimissioni in qualsiasi paese del mondo democratico.
Mi auguro che altrettanta saggezza e responsabilità ritrovi l’opposizione. Poniamo caso che alla fine il Prodi decidesse di non porre la questione di fiducia: sarebbe allora un atto illogico e autolesionista da parte dell’opposizione un voto di sostegno a un Governo senza maggioranza, come da alcuni ipotizzato; e anche una assenza dal voto, come ieri ventilato, si tradurrebbe di fatto nel salvataggio del governo Prodi.
Il voto bipartisan sugli impegni di politica internazionale è una cosa seria. Ma a un patto: che maggioranza di Governo e opposizione condividano quella politica. Ma se il Governo non è in grado di esprimere una maggioranza l’opposizione ha un solo dovere: costringerlo alle dimissioni. Così fan tutti, nelle democrazie.
Oltretutto sulla politica estera nel suo complesso non solo non vi è accordo bipartisan fra Governo e opposizione ma c’è al contrario un contrasto insanabile. L’”equivicinanza” fra il mondo democratico e i suoi nemici praticata da Prodi e D’Alema è infatti la più radicale messa in discussione della politica estera filoatlantica e amica di Israele che ha felicemente caratterizzato nella scorsa legislatura la linea di governo del presidente Berlusconi e del ministro degli Esteri Fini. E quindi il nostro auspicio è che, fiducia o non fiducia, la Cdl voti no.

28 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Auspicio condivisibile ma, parafrasando Andrea’s Version e le sue “temperature percepite”, pare che quelli dell’UDC come al solito facciano gli stronzi.
Mi piacerebbe che Berlusconi, prima di andare ad occuparsi della costruzione di ospedali per diseredati, ritrovasse - o trovasse se non ne avesse mai avuto - il coraggio di grandi invenzioni.
Che trasmettesse l’idea che la politica non è mera gestione condominiale, che mettesse all’angolo i Follini e i Tabacci, che ridicolizzasse i custodi dello sperma congelato come Ferrara e Santanchè, che mostrasse compassione e comprensione per chi è soggiogato e devastato da una molecola chimica, che rivolgesse alle donne incinte in gravi difficoltà lo stesso amore che nutre per le donne della sua vita, che lasciasse a Ruini le checche e le lesbiche, che fosse più confuso, che indossasse una bella cravatta rossa, che fosse molto poco Bondi e molto, molto Taradash.
Ciao
A.O.

4:20 PM  
Anonymous nullo said...

visto che nel centro-sinistra usano il voto sulla missione in maniera strategica, è giusto che lo faccia anche la destra. ma è anche vero che probabilmente avranno il tempo di capire come andrà a finire, soprattutto con la fiducia, e allora forse farebbero più bella figura a votare il rifinanziamento.

bello il commento qui sopra, anche se non ho capito il pezzo delle cecche e lesbiche lasciate a ruini

4:59 PM  
Blogger Tonno Salmonato said...

Anche se non è affato elegante e di dubbia efficacia, l'annunciata mandrakata (?) dell'uscita dell'aula ritengo essere anch'essa una soluzione auspicabile dai R.L. come parimenti auspicabile sarebbe il voto disgiunto delle missioni votando a favore per le missioni iniziate dalla CDL e contro per quelle del CSX.
E comunque caro Marco stiamo auspicando una figura internazionale di merda, indipendentemente di quale scelta alla fine si compia.
Di ciò il garante dell'unità nazionale dovrebbe tenerne conto, e sarebbe opportuno da parte dei R.L. farlo presente nelle opportune sedi e con il necessario vigore.
Con sempre maggiore stima
Tonno Salmonato
(in mutazione Darwiniana vero "Salmone Tonnato")

5:02 PM  
Anonymous Anonimo said...

x Nullo
Hai ragione - voleva essere un virgolettato.
Chiedo venia.
A.O.

5:03 PM  
Anonymous ABBAS said...

AMMERDAGIGANTESCA!!!!!!!!!!!!!!!!

5:33 PM  
Anonymous Anonimo said...

x abbas: neuroni quanti il sodio nell’acqua panna?
(repetita iuvant)

A.O.

5:36 PM  
Blogger Mithrandir said...

D'accordo al 100%, è quello che ho scritto anch'io.

http://varano.blogspot.com/2006/07/niente-scialuppe-di-salvataggio.html

6:54 PM  
Anonymous Anonimo said...

La stessa politica che ha proposto leggi come quella sulle droghe e le varie derivazioni dal manifesto p2. Berlusconi e la democrazia non sono nemmeno parenti.

9:01 AM  
Anonymous Anonimo said...

Abbiamo potuto leggerlo da soli sulle colonne del Messaggero, “vergato” di proprio pugno da un sempre più grigio Berlusconi: la CDL voterà il rifinanziamento della missione in Afganistan - comunque sia - per “non lasciare soli i nostri ragazzi”, per “continuità”.
Come se il governo passato e il governo attuale fossero animati dallo stesso spirito.
Come se scavare una trincea equivalesse a scavare la propria fossa, come se correre all’attacco fosse uguale a correre in ritirata, come se proteggere gli altri fosse uguale a proteggere solo stessi, come se agire come eroi fosse uguale ad agire come pagliacci, come se non esistesse più dignità per ognuno di noi.
Viva Berlusconi, viva Zapatero!
A.O.

6:02 PM  
Blogger Perla said...

E intanto si pavoneggiano con la sempre odiata Condoleezza che sarà a Roma per il summit sulla "crisi" nel medio oriente.

A sentire Prodi e D'Alema sarà pace fatta tra Israele e Hezbollah grazie a questo governo, mentre non sono neppure capaci di mettere pace tra i loro stessi alleati.

Perla

1:01 AM  
Anonymous Anonimo said...

Sentite berlusconi: questo governo è ridicolo. Quando c'era lui avete mai provato ad andare all'estero e sentire cosa pensavano di lui certi stranieri???
Ragazzi abbiamo avuto un fascista, un piduista, famosa loggia eversiva e dei razzisti al governo.
Vergogna, vergogna, vergogna!

11:57 AM  
Anonymous Anonimo said...

ragazzi vi fate il sangue troppo acido con la politica, prendetevi una vacanza! Non è mica una guerra tra il bianco e nero la politica, spesso il vostro avversario è bravo quanto voi, e in certi ambiti state tranquilli che destra e sinistra operano alla stessa maniera. Date retta a me, la politica non fa per voi oltranzisti e fazionisti!

9:08 AM  
Anonymous Anonimo said...

“Vergogna, vergogna, vergogna”, “Date retta a me.”, ... , ma chi sono queste autorità morali, questi fini analisti politici, questi muezzin, questi intellettuali, queste guide spirituali?
Tutti figli di Oscar Luigi Io non Ci Sto Scalfaro.
A.O.

12:24 PM  
Anonymous Anonimo said...

Siamo in tanti e non accettiamo lezioni di morale da piduisti non pentiti.

3:01 PM  
Anonymous Anonimo said...

Lo vedi A.O. che anche tu ti fai inacidire il sangue dalla politica? E via di battute, insinuazioni, offese, nomignoli per i politici avversari...proprio non ci siamo, questa è l'Italia, o di qua o di la, e chi non è con noi...

7:52 PM  
Anonymous Anonimo said...

Parlano, parlano ma secondo me è meglio stare con scalfaro che con un piduista.

12:22 AM  
Anonymous Anonimo said...

Il percorso, il fine e il progetto politico nel quale si inseriscono le missioni militari di peace-keeping ne determinano la legittimazione morale.
La missione in Afganistan:
- la si deve continuare perché vanno ricostruite le infrastrutture, che sono indispensabili al narcotraffico?
- la si deve continuare perché l’ENI ci deve far passare il gasdotto, e il compagno G già garantì in passato?
- la si deve continuare perché è stato preso un impegno in sede internazionale, altrimenti "gambe in spalla" come in Iraq?
- la si deve continuare perché “we care”, e perché “il terrore” va respinto insieme alla comunità internazionale?
Qui si è parlato e si parla di questo: se sia sufficiente per la CDL condividere il solo percorso di rifinanziamento della missione con la maggioranza di governo o se, al contrario, sia doveroso per essa far valere ad ogni costo i propri fine e progetto politico - insieme al proprio diritto/dovere di tornare a rappresentarli sulla scena mondiale alla guida del governo.
I frequentatori di queste pagine alla estenuante ricerca di qualcosa su cui obiettare (obiettori di parola?), parafrasando Baglioni, li lascerei qui, in questa via di nessuno, a frugarsi parole per far sognar qualcuno.
Ciao
A.O.

1:32 AM  
Anonymous Anonimo said...

...e chi non è con noi...

8:40 AM  
Blogger Monica said...

Caro Marco,
il fatto non è votare PRO o CONTRO siffatta "maggioranza".
Il punto è che questa coalizione si manterrà attaccata (usando un luogo comune) alle poltrone con ogni mezzo.
Anche rinnegando se stessa, il suo programma, la sua ideologia, come già sta facendo.
Credo quindi che le posizioni della CdL, qualunque queste siano, faranno sempre da contraltare a quelle del Governo, che sarà pertanto in grado di non concedere lacune numeriche all'opposizione.
Buon lavoro,
Monica

4:23 PM  
Anonymous Anonimo said...

ma io non capisco...una posizione del governo c'è, e senatori dissidenti, per così dire, ce n'erano al massimo 4. Data la risicata maggioranza hanno la loro importanza ma una proposta su cui lavorare c'è. Per caso Berlusconi quando finanziava le missioni militari del suo Governo faceva il pieno di voti? Certo che no, solo aveva una maggioranza più larga al Senato. Non capisco proprio. Se la Cdl vuole essere un'opposizione responsabile ce l'ha eccome la possibilità di valutare una proposta.

4:37 PM  
Anonymous Anonimo said...

D'Alema propome la più radicale messa in discussione della politica filo-atlantica e di alleato di Israele?!?!?!?

FANTAPOLITICA? DOV'E' IL RISCONTRO CON LA REALTA' DI QUESTE AFFERMAZIONI?!

4:40 PM  
Anonymous Anonimo said...

Una maggioranza che comunque, se si contano i voti il centrosinistra è maggioranza nel paese e su questo non si può discutere. Agli intelligenti un'invito non parlatemi di senato perchè per il senato non vota la maggioranza degli italiani e quindi il centrosinistra ha più voti della casa del fascio.
Quello che non capisco, però, voi che continuate a sostenere berlusconi dimenticandovi il suo passato di affarista falso, ladro e piduista. Ipocrita quando invita gli altri alla moderazione quando è il primo a provocare. La p2 è stata una pagina nera della nostra storia eppure questi liberali con le loro coglionate su israele, la libertà ed i comunisti vogliono lavarci il cervello. Vi do una risposta: non ce la farete.
Claudio Cavallin.

4:44 PM  
Anonymous Anonimo said...

Questa destra è veramente poca cosa: non ha argomenti validi. Ha fallito su tutti i punti sia economici che sociali e pretende di insegnare la democrazia ad una classe politica che per ogni scelta ha messo in pratica la collegialità. Forse a voi fascisti e soprattutto piduisti manca il concetto di democrazia in testa ma chi ha un'attimino di cervello capisce che il vero pericolo per la democrazia sono berlusconi e le sue lobby arroganti e non prodi o bertinotti. Questo, voi fascisti e piduisti, non l'avete ancora capito, ma una curiosità non vi è mai capitato di parlare con qualche straniero in questi cinque anni??? non vi è parso di udire "Berlusconi, ah ah ah ah ah " - "Berlusconi cosa c'entra con la democrazia?" ect. ect. A me tante volte....Quindi cosa avete da insegnare a chi pratica da anni il concetto di democrazia? nulla!!!
A genova poi avete dimostrato cosa intendete con stato di polizia, altro che prodi. Meno ipocrisia, grazie.

8:52 PM  
Anonymous Anonimo said...

Volentieri mi concedo ancora qualche minuto su questo thread,
Ai miei tempi (!), quando la scuola discriminava, valutava, graduava, incalzava, umiliava, premiava e ... insegnava il maestro usava la matita blu e quella rossa per annotare i diversi errori sugli elaborati.
Ma per quanti tratti blu o rossi si fosse rassegnati a collezionare, il massimo dell’onta sarebbe stato un giudizio di “fuori tema”. Come dire: zero, radiato, cancellato, non pervenuto.
Ma procediamo con ordine.
Taradash scrive di nutrire l’auspicio che la CDL voti contro la mozione di rifinanziamento della missione delle truppe italiane in Afganistan perché questa (la mozione) è espressa da Prodi e D’Alema che in prima persona vantano “equivicinanza” tra il libero e democratico Israele e i gruppi terroristici Hezbollah, Hamas e accoliti che il medesimo Israele vorrebbero sostituire con un cratere fumante.
Prodi e D’Alema poi, con i lori alleati di governo, contestano le operazioni dei militari italiani in Iraq, già richiamati, e in Afganistan, “richiamandi”.
E’ molto probabile che non sia noto che tutte le nazioni NATO hanno fornito e ancora oggi forniscono supporto a “Enduring Freedom” e “Iraqi Freedom”.
Questo include anche Spagna, Francia, Germania e Nuova-Pura-Italia che tanto scaldano le anime-belle-pacifiste ma che poi forniscono basi, tecnici, intelligence, forniture e chissà cos’altro alle operazioni militari.
Aggiungo che 14 paesi NATO hanno contato vittime militari in Iraq.
Se ne deduce che l’indecoroso (disonorevole?) ritiro dalle operazioni sul campo in Iraq e il desiderio di chiudere (dignitosamente - ma di chiudere) con quelle in Afganistan mette in discussione il “filo-atlantismo” dell’Italia. Senza parlare del fatto che i “filoatlantici” non trattano con hezbollah e non chiedono aiuto all’Iran.
Ora, qui sopra leggiamo “Questa destra è veramente poca cosa ... collegialità ... fascisti ... piduisti ... lobby ... Genova”! FUORI TEMA.
E poi “Una maggioranza che comunque ... affarista ... p2 ... liberali”! FUORI TEMA.
E ancora “D'Alema propone ... dov’è il riscontro”! Nessuna comprensione del titolo e quindi FUORI TEMA.
E da ultimo “ma io non capisco ... una posizione del governo c'è”! FUORI TEMA.
Alla gentile Monica vorrei dire che votare in un modo o nell’altro io credo possa giovare moltissimo. Certamente gioverebbe al nostro spirito.
Ciao
A.O.

2:05 AM  
Anonymous Anonimo said...

"Certamente gioverebbe al nostro spirito." Il non sfuggire alle giuste indicazioni gioverebbe non poco al nostro spirito."Taradash scrive di nutrire l’auspicio che la CDL voti contro la mozione di rifinanziamento della missione delle truppe italiane in Afganistan perché questa (la mozione) è espressa da Prodi e D’Alema che in prima persona vantano “equivicinanza” tra il libero e democratico Israele e i gruppi terroristici Hezbollah, Hamas e accoliti che il medesimo Israele vorrebbero sostituire con un cratere fumante." Mi sembra ovvio che la posizione di D'Alema non sia contro israele ed a favore dei terroristi ma è contro i massacri dei più deboli e chi capisce altro da quello che dice il nostro autorevole ministro degli esteri è un mistificatore e deve andare a scrivere per il giornale o libero. "Se ne deduce che l’indecoroso (disonorevole?) ritiro dalle operazioni sul campo in Iraq e il desiderio di chiudere (dignitosamente - ma di chiudere) con quelle in Afganistan mette in discussione il “filo-atlantismo” dell’Italia. Senza parlare del fatto che i “filoatlantici” non trattano con hezbollah e non chiedono aiuto all’Iran." Beh, il pacifismo ed il rifiuto della guerra non è indecoroso e fuggire da una guerra per il petrolio non è un'offesa all'intelligenza. E' più un rutto questa tua affermazione che mi fa pensare "ma questi qui che parlano tanto perchè non prendono un fucile e si arruolano??? cosi soddisferebbero la loro sete di sangue"
"Ora, qui sopra leggiamo “Questa destra è veramente poca cosa ... collegialità ... fascisti ... piduisti ... lobby ... Genova”! FUORI TEMA.
E poi “Una maggioranza che comunque ... affarista ... p2 ... liberali”! FUORI TEMA.
E ancora “D'Alema propone ... dov’è il riscontro”! Nessuna comprensione del titolo e quindi FUORI TEMA.
E da ultimo “ma io non capisco ... una posizione del governo c'è”! FUORI TEMA." Sarà pure fuori tema ma ciò non toglie che voi e la democrazia siete due cose ben diverse, pensate in un paese normale un'iscritto ad una loggia eversiva sarebbe ancora in galera qui è stato addirittura presidente del consiglio....FUORI TEMA.
Comunque la verità fa male!

10:03 AM  
Anonymous Anonimo said...

Taradash ha scritto: "Ma se il Governo non è in grado di esprimere una maggioranza l’opposizione ha un solo dovere: costringerlo alle dimissioni." Ergo l'affermazione "una posizione del Governo c'è, io non capisco" è più in tema che mai!
Taradash ha scritto: "L’”equivicinanza” fra il mondo democratico e i suoi nemici praticata da Prodi e D’Alema è infatti la più radicale messa in discussione della politica estera filoatlantica e amica di Israele che ha felicemente caratterizzato nella scorsa legislatura la linea di governo del presidente Berlusconi e del ministro degli Esteri Fini." Ergo anche l'affermazione "D'Alema propone...dov'è il riscontro?" è più in tema che mai. Tra l'altro si collega perfettamente al titolo che chiede alla Cdl di non votare a favore proprio per questo motivo, a prescindere dalla fiducia.

Magari a scuola è meglio se ci torni, a farti spiegare un paio di cosucce.

Tra l'altro tutte quelle masturbazioni mentali sul ridurre il filo-atlantismo sono veramente un momumento di tartuferia: l'Italia resterà in Afghanistan e si ritirerà dall'Iraq dove non c'è nemmeno un terzo del Patto Atlantico a schierare le truppe, e lo farà tra l'altro accelerando e di poco un percorso che era già stabilito dal Governo precedente.

Nessuna messa in discussione di nulla. L'Italia resterà nella Nato per sempre. L'Italia non ha espresso nessuna condanna formale dell'attacco israeliano...

Insomma il Governo di centrosinistra non si differenzia poi granchè da quello di centrodestra. Il fatto è che qui, come ripeto da un po', c'è gente che non è tagliata per la politica e tenta unicamente di tirare acqua al proprio mulino, spesso prescindendo dalla realtà. La Politica Estera richiede una responsabilità che trascende gli schieramenti italiani e da sempre destra e sinistra si comportano molto similmente, fatta eccezione per la propaganda e per le battaglie di polemiche. Stringi stringi agiscono paro paro.

12:09 PM  
Anonymous Anonimo said...

"Insomma il Governo di centrosinistra non si differenzia poi granchè da quello di centrodestra. Il fatto è che qui, come ripeto da un po', c'è gente che non è tagliata per la politica e tenta unicamente di tirare acqua al proprio mulino, spesso prescindendo dalla realtà. La Politica Estera richiede una responsabilità che trascende gli schieramenti italiani e da sempre destra e sinistra si comportano molto similmente, fatta eccezione per la propaganda e per le battaglie di polemiche. Stringi stringi agiscono paro paro. "
Complimenti hai quasi ragione.

2:14 PM  
Anonymous Anonimo said...

Best regards from NY! » »

3:09 AM  

Posta un commento

<< Home