2.3.06

Par condicio, una foglia di fico che non copre le vergogne della Rai

Le reazioni del Centrosinistra al discorso di Berlusconi davanti al Congresso Usa spaziano in una vasta gamma che va dalla barbarie (Diliberto) alla meschinità (Ds & co.) alla pura imbecillità (niente nomi, per carità di patria). Ma su un punto hanno ragione: nell’attribuire a Mediaset un ruolo improprio, per la meritoria diretta da Washington. Sarebbe stato infatti obbligo, non soltanto dovere istituzionale e giornalistico, ma obbligo da contratto di servizio e da azienda di servizio pubblico, offrire agli abbonati la diretta dell’intervento del Presidente del Consiglio. La foglia di fico della “par condicio” non copre la pessima figura di un’azienda che ha ceduto in modo così smaccato alle intimidazioni provenienti dall’esterno e forse a qualche vocazione interna al ribaltone

6 Comments:

Anonymous inyqua said...

E non dimentichiamoci che paghiamo pure un canone per questo bel servizio....:-)

12:54 PM  
Blogger Tudap said...

E' una vergogna!

1:37 PM  
Anonymous Andy said...

Completamente d'accordo con lei, caro Taradash. E come Radicale, da sempre -ero ancora un ragazzo quando ascoltavo la sua rassegna stampa a Radio Radicale- profonda amarezza per le parole di Capezzone. Voterò Riformatori Liberali. Buon lavoro.

2:28 PM  
Anonymous Pinocchio said...

Sarebbe così semplice risolvere il problema privatizzando la RAI..perché mai nessuno ha il coraggio di farlo?
Un saluto.

4:59 PM  
Blogger John Christian Falkenberg said...

In RAI stanno soltando aspettando il ritorno di coloro ch econsiderano i propri padroni naturali.... i politicanti dell'Unione

5:59 PM  
Blogger il Mazz said...

Privatizzazione è il mio slogan. Paghiamo il canone per due canali che fanno una programmazione discutibile, il terzo lo paghiamo tutti ma sappiamo benissimo di chi è "feudo"...ma da quel che si dice in giro il dittatore vive ad Arcore....

7:54 PM  

Posta un commento

<< Home