21.5.07

Chiamatemi Veltronì



per l'Opinione di domani
Veltroni vorrebbe Letta in un governo di sinistra per le ragioni opposte a quelle per cui Sarkozy ha scelto Kouchner : perché è uno dei campioni del Centrodestra, perché la pensa in tutto e per tutto come Berlusconi, perché è un suo alias. Veltroni vuole un governo smussato, per avere un’opposizione smussata. E questo non è Sarkozy. E’ Berlinguer.

Veltroni l’americano, il kennediano, l’hollywoodiano, ha scoperto la Francia. Lestissimo, il giorno dopo la vittoria di Sarkozy ci ha fatto sapere che l’uomo nuovo, quello della rottura degli schemi tradizionali, in Italia è lui. Veltroni ha cominciato a surfare sull’onda francese approfittando di una fortunata coincidenza, tanto provvida da sembrare ai maligni (come me) costruita a tavolino. Il martedì dopo le elezioni francesi è infatti apparsa sulla prima pagina di Repubblica un’accorata lettera di un elettore di sinistra, tanto insofferente della maleducazione e della delinquenza diffusa tra gli immigrati da temere di essere vittima di una patologica mutazione in uomo di destra. Uno che “guardo Ballarò e Matrix”, uno che “sono stato candidato municipale per la lista Veltroni per Roma”, uno che “insegno alle mie figlie i valori della tolleranza e della non-violenza”, uno che “a 49 anni sto diventando un grandissimo razzista e non lo sopporto”. Niente paura! risponde il giorno dopo il sindaco di Roma, sempre sulla prima di Repubblica: “Invocare la legalità non è politicamente scorretto”. E spiega che “la sicurezza non è di destra né di sinistra” e quindi “per chi minaccia il diritto alla sicurezza e alla legalità dei cittadini, per chi ruba alla società quel bene prezioso che è la serenità, c’è solo una risposta ed è la severità e la fermezza con cui pretendere che rispetti la legge e paghi il giusto prezzo”. Bravò!
Dopo di che Veltroni si è messo al lavoro per convincere il ministro dell’Interno Amato a varare un piano straordinario anti-crimine per le grandi città. Amato, a dir la verità non aspettava l’ora, ma purtroppo a sollecitarlo in questa direzione c’era stato finora soltanto il sindaco di Milano. Cosa assai “politicamente scorretta”. Come ricorderete Letizia Moratti il 26 marzo scorso ha organizzato, presente Silvio Berlusconi, una manifestazione pubblica contro la delinquenza. Il centrosinistra aveva reagito furibondo, a cominciare da Romano Prodi che a Matrix, appunto, aveva replicato seccamente: “Con Milano ci vuole un grande rapporto… Vuol dire che cercheremo di averlo con la Regione e la Provincia”. Per non parlare dei Ds milanesi, che avevano liquidato la manifestazione con una sentenza sommaria: “Letizia Moratti ha distrutto in un solo giorno la sua immagine di Sindaco di tutti i milanesi per portare una modesta manifestazione di commercianti e attivisti di partito ad ascoltare il comizio del Presidente di Forza Italia”. E l’Unità di rincalzo, a titolare il suo commento “Moratti divide Milano” e far dire a Dario Fo che il vero problema di Milano è la Moratti, non la sicurezza: “Perché non dichiara guerra allo smog?”.
Poi Sarkozy straccia la sinistra francese e tutto cambia: la sicurezza non è né di destra né di sinistra - ma se proprio vogliamo dirla tutta è di sinistra. Da Cofferati a Chiamparino a Veltroni a Penati ecco che da ogni parte dell’Italia rossa e turrita spuntano i nuovi Rudy Giuliani.
Il secondo passo verso la definitiva incoronazione quale omologo di Sarkozy (e tant pis per il bayrouiano Rutelli) Veltroni l’ha fatto venerdì scorso. Il giorno prima Sarkozy aveva varato il suo governo e nominato ministro della difesa Bernard Kouchner, fondatore di Medici senza Frontiere ed esponente di primo piano del Partito Socialista. Dal quale il segretario Hollande l’ha prontamente espulso. Veltroni no. Al contrario, parlando a un convegno su Ricerca e Sviluppo, ha fatto sapere al mondo di aver cercato e anche trovato: “Mi auguro di vivere in un paese in cui il bipolarismo sia fatto in modo di permettere a persone di rilievo di far parte del governo a prescindere dagli schieramenti”. E ha fatto il nome di chi vorrebbe che di un “governo siffatto” faccia parte: Gianni Letta.
E qui, diciamocelo francamente, casca l’asino. Perché Letta è un eccellente personalità politica, un preziosissimo mediatore, un infaticabile tessitore, ma è l’esatto contrario di ciò che rappresenta Kouchner per Sarkozy. Kouchner è stato scelto perché, pur militando nel partito avverso, condivide la politica del nuovo Presidente francese sui diritti umani, sul ruolo degli Usa, su Israele. E’ socialista ma la pensa come Sarkozy. Veltroni vorrebbe Letta per le ragioni opposte: perché è uno dei campioni del Centrodestra, perché la pensa in tutto e per tutto come Berlusconi, perché è un suo alias. Veltroni vuole un governo smussato, per avere un’opposizione smussata. E questo non è Sarkozy. E’ Berlinguer, semmai, è il compromesso storico, è il consociativismo, è l’ammucchiata, è la solita storia del bipartitismo imperfetto Dc-Pci, è l’ennesimo b-movie sul gattopardismo nazionale. Prossimamente a Cinecittà.

8 Comments:

Anonymous woody said...

Caro Taradash, siamo maligni in due. Quella lettera a Repubblica era genuina come l'offerta di dobloni d'oro nel parcheggio di un'area di servizio.

6:35 PM  
Anonymous ephrem said...

Sulla genuinità della lettera pubblicata da Repubblica avrei qualche dubbio anch'io. Quanto a Monsieur Veltroni (visto che adesso vorrebbe apparire come il Sarkozy italico) l'ho sempre ritenuto il Mr Zelig della politica italiana, ma quello di Woody Allen of course, come il commento precedente peraltro ci suggerisce.

7:26 AM  
Anonymous metafisico said...

i politici italiani sono ormai tutti arrgonati, parolai e incapaci.
si credono dei padreterni, anche il più infimo esponente del più misero dei partiti.
sarebbe ora che se ne andassero , prima che scoppi una rivoluzione salutare

7:24 PM  
Anonymous metafisico said...

il modello spartano sarebbe da seguire, alro che quello fantozziano dei politici italiani...

7:25 PM  
Anonymous Anonimo said...

te stai a cagà sotto, eh?

walter

7:11 PM  
Blogger Maria Bruna said...

eh eh eh! leggiamoci a vicenda. su wwww.pustetto.it

7:32 PM  
Anonymous Anonimo said...

Prega, che ti passa

16//02/2008

Fino a poco tempo fa entrare in Chiesa era una cosa normalissima e accessibile a tutti. Voglio dire, se volevi seguire una messa o semplicemente recarti per porgere un saluto al Cristo o alla Madonna problemi non ce ne erano. Entravi, pregavi, accendevi la tua candelina, se ti andava, e poi uscivi.
Ma ora non è più così. Ora anche le Chiese son divenute zone a rischio, dove immigrati, nullafacenti, drogati, zingari e reietti di ogni tipo, entrano per disturbare i fedeli chiedendo loro elemosina, rompendo le cassettine delle offerte o tentando addirittura di venderti le tovaglie che loro hanno nei loro pesanti borsoni.
Non calcolo più il numero di chiese che devono chiudere fuori dall'orario per le messe per i numerosissimi furti che subiscono e questo è un grande dispiacere per i fedeli che da anni ivi si recavano per dire le loro orazioni.
Capita soprattutto nelle chiesette di campagna, che teoricamente dovrebbero essere le più tranquille, invece vengono prese di mira da vandali e immigrati di ogni genere. Rubano statue, quadri, acquasantiere, le pietre della Madonna, i vasi di fiori, persino candelabri...
Proprio lo scorso fine settimana ne discutevo con un addetto di due piccole chiesette di campagna, fino a poco fa aperte tutto il giorno per la gioia dei fedeli, che mi raccontava che sono obbligati a chiuderle, perché nientemeno che la scorsa Pasqua, usarono un coprileggio, un semplice drappo di stoffa un po’ antica, che sparì pure quello...
Quando ho chiesto se fossero tutti immigrati che gironzolano, lui ha scosso un po’ la testa piuttosto disturbato, perché non sia mai vero che i CATTOLICI DANNO LA COLPA AGLI IMMIGRATI DEI FURTI, VISTO CHE SON PROPRIO LORO A BATTERSI PER I SOPRACITATI ED A FARE DI TUTTO E DI PIU' PER LORO A DISCAPITO DEI FEDELI ITALIANI...
Cioè, loro sanno benissimo che sono gli stranieri ma mica lo ammettono.. no no no..parlano di “atti di vandalismo”, atti che fino a pochi anni fa neanche esistevano..
Una mattina di novembre, ricordo, il giorno del mio compleanno, un giorno grigissimo e nebbioso, mi recai nella chiesetta di un piccolo borgo che io adoro per recitare qualche orazione. Ero totalmente sola circondata da candele e dalla nebbia di fuori. All'improvviso mi entrò un pakistano con un borsone lo aprì e cercò di vendermi delle tovaglie..vi lascio immaginare le urla che cacciai in chiesa e come il tipo se la dette a gambe..io mi chiedo di questo passo dove arriveremo...Questi non han rispetto manco del sacro, vengono qui e fanno quello che gli pare..vai a vendere una tovaglia in una moschea e poi vedi quello che ti succede..ma vi prego..
I preti fan di tutto per gli immigrati e si battono a favore del loro ingresso in Italia, poi ne subiscono le conseguenze ma guai a confessarlo.
Le associazioni cattocomuniste sono la nostra rovina col loro buonismo, i loro insensati discorsi all'insegna del “siamo tutti uguali”, travisando persino le parole del Vangelo in nome di un utopica e malsana società multirazziale che come tutti possono vedere è semplicemente patetica e inattuabile, in quanto non sta in piedi, le razze troppo diverse non possono convivere è inutile girarci intorno...
Ma loro, in nome del buonismo e di un Dio che tutto ha insegnato tranne che fare quello che stanno facendo loro si ostinano a schierarsi dalla parte degli extracomunitari e non vi è verso di far cambiare loro idea..non si vergognano manco di fronte all'evidenza dei fatti...
Pensate che qualche tempo fa, al mio paese, un marocchino è entrato nell'improbabile negozio "equo solidale", uno di quei negozi che io brucerei senza esitazione, con tanto di “bandiera della pace” con l'arcobaleno fuori dalla porta (Dio me ne liberi..), ha rubato e quando han cercato di fermarlo, lui li ha pestato i commessi violentemente.
Tempestivo l'intervento dei carabinieri e il susseguente arresto del disgraziato.
La denuncia è stata fatta con accusa di furto e violenza aggravata sulle persone, naturalmente i magistrati lo han fatto passare per un semplice furto e poi han mandato tutto in bolle di sapone.. vale a dire non vi è stata condanna alcuna, né giorni di galera né risarcimento danni per coloro che son stati pestati.
Di fronte all'accaduto, i sostenitori dell'equo solidale che si battono a spada tratta per gli immigrati e li difendono in ogni situazione, organizzando incontri e dialoghi con loro e divulgando volantini ovunque per sensibilizzare la gente che invece di questi non ne può davvero più. Non sapendo come reagire e non potendo di certo andare contro i loro ideali, visto che son proprio loro a favorirne l'ingresso nel nostro paese, han detto che il marocchino ha agito così "PER FARE BELLA FIGURA CON LA MOGLIE"...
Ora ditemi voi, come si fa a sostenere una cosa del genere e se questa gente non è tutta da ammazzare...
E che figura ci fa con la moglie uno che ruba e mena? Ci fa una figura di mmm......Ma questi son talmente convinti delle loro tare mentali che difendono uno che li mena piuttosto che ammettere la nuda e cruda realtà...
E guai a dire qualcosa nè? Se no sei una SPORCA RAZZISTA.
Stiamo decisamente toccando il fondo... situazioni del genere io non le ho davvero mai viste.. e più si va avanti e più è le cose peggiorano...
Non siamo più liberi manco di andare a pregare in santa pace... Come fa il Padreterno a sopportare tutto questo?

di Lola Zorza del Canna-Power Team

Fottilitalia.com - il sito anti-italiano per eccellenza
Copyright - © 2005-2008 - All Rights Reserved

10:08 AM  
Anonymous Anonimo said...

Arrivederci da Fottilitalia

08/04/2008

Si conclude qui l’esperienza web di Fottilitalia.com – il sito anti-italiano per eccellenza.
Che riassumere?
Che in questi 3 anni abbiamo avuto ragione su tutto:
• Che l’italia non è riformabile in alcun modo, sta andando verso un collasso di proporzioni storiche
• Che a pagare sono sempre i lavoratori, dipendenti e autonomi, del settore privato i meno responsabili dello sfascio (vedi riforma del TFR). Perciò fate di tutto per entrare nel settore pubblico i cui “diritti acquisiti” saranno gli ultimi a cadere.
• Che il progetto è quello di create un popolo italiano meticcio per salvare l’ unità nazionale attirando stranieri in ogni modo e dando loro il diritto di voto. Non solo, la Casta li farà entrare nelle forze dell’ordine, sindacati e pubblica amministrazione per controllare meglio che i cittadini paghino le tasse fino all’ultimo centesimo
• Che i popoli sono più forti degli stati e quindi che i meridionali e i romani sempre etnicamente prevarranno sui settentrionali ovvero “Ubi Maior, Minor Cessat”
• Chiaro esempio il caso Malpensa: mentre a Roma (da Storace a Giordano di PRC, alla CGIL del ROMANO Epifani della CGIL) tutti fanno il “tifo” per Fiumicino, a Nord la sinistra si è schierata contro Malpensa solo per fare un dispetto ideologico alla Lombardia “leghista e razzista” (es. Grillo, Chiamparino, Cacciari ecc)
• Che la casta cattocomunista sarebbe andata al governo solo per aumentare i privilegi degli statali (ripristino delle pensioni-baby, TFR raddoppiato, precariato abolito solo per loro)
• E che per finanziare ciò le tasse sarebberero continuamente aumentate ed è ciò che avverrà anche con Berlusconi o chiunque altro.
• L’ICI, IRAP, Canone Rai, Ticket Sanitari continueranno ad aumentare ed ad essere versati sopratutto al Nord per finanziare la “solidarietà” ai milioni di “migranti! entrati e a quelli che Berlusconi e Veltroni intendono fare entrare. Ci sarà subito un altro indulto/amnistia/depenalizzazione dei reati per favorire gli stranieri, oltre ai soliti meridionali
• Lo scopo di TUTTI i partiti (tranne forse la Lega Nord (?)) è l’unità d’italia a qualsiasi costo. Fateci caso, tranne che in materia di immigrazione (forse), il programma politico di Forza Nuova è identico a quello di Rifondazione Comunista: centralizzazione dei poteri, abolire la democrazia togliendo potere elettivo e referendario ai cittadini, casa e lavoro forniti dallo stato, pensioni uguali per tutti indipendentemente dai contributi versati. Gli immigrati avranno sempre più “diritti” e potere perché la casta li usa per italianizzare la penisola come la Cina ha “cinesizzato” il Tibet per controllarlo.
• Vedrete che dopo le elezioni, l’italia terminale dovrà sopportare un’altra “manovra” sui conti e a pagare saranno i lavoratori e cittadini della Padania non certo gli abitanti di Pianura o i ministeriali romani. Con qualunque “premier” a palazzo chigi.
• Non cambierà NULLA al Sud la mafia continuerà ad ammazzare, ad incassare soldi pubblici a fondo perduto, e la spazzatura indifferenziata sarà portata in Germania. Lo scopo di Fini, Berlusconi e Veltroni è quello di dare il voto agli immigrati per cercare di rinsaldare l’’unità “nazionele” a rischio dopo l’imminente collasso economico dello stato. Le divisioni fittizie in materia di tasse, tav, aborto eccetera servono a distrarre il popolino teledipendente.
• L’italia ha già perso il “know how” della tecnologia nucleare e della chimica fine, della moda. Sta per perdere quella dei treni ad alta velocità, dei trattori agricoli e dell’automobile con il disastro della Fiat
• Gli stranieri porteranno invece il “know how” del terzo mondo, i Suk, la prostituzione minorile per strada, criminalità cronica e le medicine contraffatte. Inoltre recitano il ruolo dei subprime rovinando le banche a cui noin restituiscono i prestiti tanto nessuno li persegue.
• Expo 2015? Non scherziamo! All’attuale IMMODIFICABILE aumento di immigrati e Rom a Milano, col diritto di voto dato loro dal milanese Berlusconi, Milano e vaste zone del Nord diverranno ingovernabili già verso il 2010! Figuriamoci nel 2015! Secondo voi la Casta milanese sta dalla parte degli zingari assassini o dell’‘expo’?
• L’italia NON è salvabile, sta miseramente morendo come miseramente ha sempre vissuto: dalle leggi razziali alle stragi di STATO (!!!), dalle trincee di Caporetto alle rive del Don. Durerà fino a quando la gente avrà i soldi per mettere benzina nelle auto dopodiché gli immigrati saranno abbastanza forti e numerosi da sovvertire il sistema della Casta tricolore. SOLO IN QUEL CASO saranno abolite ICI e IRAP, pedaggi autostradali, balzelli ai sindacati e canone Rai.

RINGRAZIAMENTI:

Ringrazio per la preziosa collaborazione il grande economista Eugenio Benetazzo e l’amico fraterno e cofondatore di Fottilitalia Francesco Cetti. Lola Zorza, Gianluca Zino, Sandman e Cheyenne per il loro utilissimo contributo nello sviluppare il sito. E tutti coloro che hanno diffuso e “spammato” il link a Fottilitalia.com

E di Domenico Gatti che ne sarà?
Forse non scomparirà tra i flutti del mare di Ustica come il Comandante del DC9 Itavia precipitato nell’’80. Se ben scruterete dentro Internet lo ritroverete.

Per il futuro pochi consigli pratici:

• Fate figli, il MIGLIORE investimento per il vostro denaro. Fateli più “bianchi” e istruiti possibile. Insegnate loro il dialetto della vostra zona e l’inglese, non l’italiano.
• Comprate terra coltivabile con annesso pozzo di acqua potabile di vostra proprietà. Ricordate che si può fare a meno dei gioielli, della TV, anche dell’automobile ma NON di mangiare e bere. Il cibo e l’acqua saranno il petrolio e l’oro del prossimo futuro.
• Non tenete soldi in banca in qualunque forma, ve li ruberanno tutti. Non credete minimante ai “consigli” di certi esperti dei giornali economici.
• Non versate tasse e imposte di qualsiasi tipo (in particolare all’INPS!) poiché la Casta userà quei denari CONTRO di voi. Fate carte false pur di riavere il vostro TFR.
• RISPARMIATE quei soldi per le cure dentistiche, occhiali e lenti a contatto, calzature ortopediche che a breve termine diverranno beni di lusso per i cittadini di razza bianca
• Infine, armatevi fino ai denti, procuratevi armi da fuoco in qualunque modo e preparatevi ad usarle. La Bosnia ed il Tibet vi aspettano lo stato zombie vi porterà all’inferno. Poichè la Casta cattocomunista userà tutti i mezzi per mantenere il potere. Getterà nell’arena contro i cittadini onesti, non solo la violenza dei centri sociali, Notav, Noglobal ma anche TUTTE le mafie “migranti” impunite e assoldate dal morente stato tricolore.
• Dovrete stare pronti ad ammazzare ed ad essere ammazzati per sopravvivere all’italia teminale. Il tasso di criminalità arriverà a livelli inimmaginabili, le carceri scoppiano a breve non faranno più nemmeno finta di arrestare i criminali.
Questo capitelo alla svelta, per il bene della vostra famiglia.

Fottilitalia.com – il sito anti-italiano per eccellenza
8 Aprile 2008

di Domenico Gatti del Canna-Power Team

Fottilitalia.com - il sito anti-italiano per eccellenza
Copyright - © 2005-2008 - All Rights Reserved

8:52 AM  

Posta un commento

<< Home