6.11.05

Il calcio che amiamo

E' il calcio in culo al regime di Ahmadinejad:

Protests erupt after soccer match in Iran capital Sun. 6 Nov 2005
Iran Focus

Tehran, Iran, Nov. 06 – Protests erupted in the Iranian capital on Saturday following a football match between two of the country’s first-class teams.

The match between Persepolis and Esteghlal football teams was held at Tehran’s Azadi Stadium.

Youths attacked several city buses as they chanted anti-government slogans. A number of buses had their windows smashed, as demonstrators hurled stones and sticks.

Traffic was held up as protestors barricaded roads leading to and from the stadium.

9 Comments:

Blogger Jinzo said...

Fra le cose più più agghiaccianti di tutta la questione Israele-Iran c'è stata la dichiarazione di Diliberto all'alba della manifestazione di Roma di fronte all'ambasciata:
"Non manifesto per chi fomenta l'odio e la guerra".

Riflettano tutti i liberali ed i moderati che hanno scelto di contribuire alla vittoria di questo centro-sinistra.

8:26 AM  
Blogger stefania said...

Marco, sono Stefania.

Ho scoperto solo ora che hai un blog.

Ora lo aggiungo ai miei links.

Volevo anche segnalarti questo:

http://www.marzeporgohar.org/index.php?action=news&n_id=26140&l=1

Ciao

1:55 PM  
Blogger Antonino Virtù said...

Auguri per il blog

2:32 PM  
Anonymous J.Doe said...

No matter how many Mullahs they use, they can't keep people from wanting a democracy.

6:21 PM  
Anonymous Astrolabio said...

Linko all'istante questo blog, auguri.

Ma mi raccomando non trascurate i media tradizionali, in tv non si fa che parlare dei radicalsocialisti, tra un litigio e una proposta di riformare il concordato si stanno pigliando la scena.

3:59 AM  
Blogger Jinzo said...

Marco un consiglio:
se puoi rispondi ai commenti ogni tanto.
Fa piacere a tutti sapere che sei vicino alla gente.
Come dice il senatore Salvatore Lauro attaccando Antonio Bassolino che non era mai presente sul suo blog:
"il blog è uno strumento di dialogo e di confronto con gli altri".

Con simpatia.
J

8:38 AM  
Anonymous ispirati said...

non credo che gli iraniani riusciranno a liberarsi da soli. sono troppo pochi e il popolo e' troppo nazionalista. il presidente pazzo che hanno adesso sta giocando proprio su questo.

2:36 AM  
Blogger GeorgeWalker said...

ci servirà una ottima smoking gun però con gli ayatollah ispi ;-)

10:52 PM  
Blogger stefania said...

Ispirati, gli iraniani anti-regime sono la stragrandemaggioranza.

Proprio perchè sono nazionalisti, vogliono liberarsi di un regime che è alieno alla cultura persiana

1:21 AM  

Posta un commento

<< Home